Comune di Milano: 252 assunzioni entro il 2019

0

Approvato dalla giunta comunale il documento di programmazione del fabbisogno di personale per il triennio 2017 2019, che prevede 252 assunzioni di personale in Comune a Milano, che vanno ad aggiungersi alle 178 posizioni aperte per le quali sono già in corso le selezioni.

Milano negli scorsi anni è stata un Comune virtuoso

Come mai Milano può permettersi un piano assunzioni così cospicuo? La risposta arriva guardando gli anni scorsi, in cui la città ha saputo rispettare i vincoli di bilano -in maniera particolare il patto di stabilitò interno– rientrando di fatto tra i comuni virtuosi, che possono vantare un bilancio sano.

concorsi comune milano lavoro

Come si suddividono le assunzioni?

In attesa dei concorsi, l’amministrazione ha già comunicato come saranno suddivise le offerte di lavoro:

118 assunzioni deriveranno dallo scorrimento di graduatorie preesistenti, 88 riguarderanno profili amministrativi, 72 profili tecnici che si dedicheranno prevalentemente a opere pubbliche e infrastrutture, 44 posti prevedono l’inserimento di vigili urbani, 18 si divideranno tra assistenti sociali e OSA, 16 persone saranno assunte in qualità di addetti ai servizi museali e culturali.

Le priorità del Comune di Milano

Visto che sono gli impiegati amministrativi quelli per i quali si aprono maggiori prospettive occupazionali è ragionevole dedurre che la priorità per il Comune di Milano è snellire la burocrazia che, come in tutte le grandi città d’Italia, risulta spesso un grosso ostacoli sia per le imprese che per i privati cittadini.

A discutere questo argomento ci pensa anche l’assessore alle Politiche per il lavoro con delega al personale, Cristina Tajani, che intervistata dal quotidiano Il Giorno ha dichiarato:

“Le scelte occupazionali di fondo sono state: prestare particolare attenzione a garantire la copertura del personale dell’area dei servizi sociali;

un investimento importante sulle professionalità tecniche che sono quelle che devono sostenere l’Amministrazione nella realizzazione delle grandi opere pubbliche;

infine l’investimento per garantire la sicurezza con più agenti e ufficiali. Prosegue inoltre per l’anno educativo 2017-2018 l’impegno di assicurare gli standard quantitativi e qualitativi dei servizi all’infanzia”.

In attesa dei concorsi

Anche se non sono ancora state comunicate le date dei concorsi, chi cerca un posto fisso in Comune a Milano deve tenere d’occhio la Gazzetta Ufficiale della Repubblica, in modo da essere avvisato mano a mano che i bandi saranno pubblicati, controllare il possesso dei requisiti ed essere indirizzati al portale istituzionale tramite il quale inviare la propria candidatura.

 

 

 

Share.

Commenta