Concorso Funzionari Ministero dell’Interno: 250 posti

0

Il Ministero dell’Interno – Dipartimento per le politiche del personale dell’amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie ha indetto un bando di concorso volto all’assunzione di 250 nuovi funzionari, che saranno inseriti con contratto di lavoro a tempo indeterminato;

inutile dire quanto questa opportunità possa risultare interessante per chi desidera un posto pubblico, andiamo dunque a vedere quali sono i requisiti richiesti per essere assunti al Viminale, quali le prove d’esame da sostenere e come si può inoltrare la domanda di concorso.

Funzionario: le posizioni aperte

Queste 250 posizioni aperte riguardano la qualifica di funzionario amministrativo, area funzionale terza, posizione economica F1, del ruolo del personale dell’Amministrazione civile dell’interno, da assegnare alle Commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale ed alla Commissione nazionale per il diritto di asilo.

concorso funzionari ministero interno

Requisiti richiesti

Per partecipare al concorso occorre essere in possesso dei seguenti requisiti:

Requisiti generici

  • almeno 18 anni di età
  • cittadinanza italiana
  • qualità morali e di condotta ex art. 26 legge 1 febbraio 1989, n° 53
  • godimento dei diritti politici
  • idoneità fisica all’impiego
  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva

Requisiti specifici

Per potere fare domanda occorre possedere uno tra i seguenti titoli di studio

  • diploma di laurea vecchio ordinamento in Giurisprudenza; Economia e commercio; Scienze dell’amministrazione; Scienze politiche; Relazioni pubbliche; Scienze internazionali e diplomatiche; Scienze statistiche ed attuariali; Scienze statistiche e demografiche; Scienze statistiche ed economiche o Sociologia;
  • lauree triennali in: Scienze dei servizi giuridici; Scienze giuridiche; Scienze della comunicazione; Scienze politiche e delle relazioni internazionali; Scienze dell’amministrazione; Scienze economiche; Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace; Scienze sociologiche o Scienze statistiche;
  • lauree triennali in: Scienze dei servizi giuridici; Scienze della comunicazione; Scienze economiche; Scienze politiche e delle Relazioni Internazionali; Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione; Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace; Sociologia; o Statistica;
  • lauree specialistiche in: Giurisprudenza; Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica; Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali; Relazioni internazionali; Scienze dell’economia; Scienze della politica; Scienze delle pubbliche amministrazioni; Scienze economico-aziendali; Scienze per la cooperazione allo sviluppo; Sociologia; Metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali; Studi europei; Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo; Pubblicita’ e comunicazione d’impresa; Scienze della comunicazione sociale ed istituzionale; Tecniche e metodi per la società dell’informazione o Teoria della comunicazione;
  • lauree magistrali in: Giurisprudenza; Scienze delle pubbliche amministrazioni; Servizio sociale e politiche sociali; Relazioni Internazionali; Scienze dell’economia; Scienze della politica; Scienze economico-aziendali; Scienze per la cooperazione allo sviluppo; Sociologia e ricerca sociale; Studi europei; Informazioni e sistemi editoriali; Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicita’; Tecniche e metodi per la società dell’informazione; Teorie della comunicazione; Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education; Scienze statistiche o Scienze statistiche, attuariali e finanziarie.

saranno ritenuti idonei anche titoli equipollenti o equiparati a quelli elencati sopra.

Prove d’esame

La graduatoria di questo concorso sarà redatta in base all’esito delle seguenti prove d’esame:

  1. Preselezione: in caso le domande fossero 2.500 o più, si tratterà di 90 quesiti a risposta multipla a cui rispondere in 60 minuti di tempo, per essere ammessi alle prove seguenti occorrerà rispondere correttamente ad almeno 80 domande
  2. Prima prova scritta: stesura di un elaborato, 3 ore di tempo, di cui 1 ora e 10 reading, 1 ora e 10 writing e 40 minuti listening
  3. Seconda prova scritta: volta ad accertare la conoscenza della lingua inglese, 8 ore di tempo, non si potrà consultare il vocabolario
  4. Prova orale: colloquio sulle materie indicate nel bando di concorso

i vincitori saranno assunti con contratto a tempo indeterminato, al termine di un periodo di prova della durata di 4 mesi.

Come fare domanda di partecipazione

Chi fosse interessato a questo concorso per funzionario presso il Ministero dell’Interno può inoltrare la propria domanda di partecipazione al Viminale utilizzando il link e seguendo le istruzioni che vi saranno fornite sul portale.

Ricordiamo per chi fosse interessato a posti di lavoro pubblici che sono ancora aperti i termini per le candidature al concorso in Bankitalia, aperto anche ai diplomati (anche in questo caso seguendo il link troverete tutte le informazioni utili).

 

 

Share.

Commenta