McDonald’s Busto Garolfo: 40 assunzioni

0

Ogni nuova apertura di McDonald’s in Italia è accolta con un certo clamore, sia per la curiosità legata a quello che è il marchio della ristorazione più noto al mondo, sia per la ricaduta occupazionale che porta sul territorio;

questa volta è il turno di Busto Garolfo, comune della provincia di Milano che vedrà aprire il proprio fast food che porterà 40 assunzioni di personale in diverse mansioni.

Vediamo, per chi cerca lavoro, le cose da sapere su McDonald’s, le posizioni aperte e come spedire la propria candidatura alla tappa del McItalia Job Tour, metodo di selezione tradizionale per ogni nuova apertura della grande M.

McDonald’s: il panino made in USA alla conquista del mondo

Quando McDonald’s ha aperto il suo primo punto vendita, nel 1948, nessuno avrebbe pensato a una storia così longeva e ricca di successi;

grazie soprattutto ai prezzi contenuti (possibili grazie a un’organizzazione particolare ed efficace), il fast food ebbe un successo sempre crescente, dal primo franchising, a Des Plains nel 1955, in avanti.

Il 1963 segna la nascita della mascotte aziendale, il celeberrimo clown Roland McDonald, negli anni successivi nascono i prodotti più fortunati di questa azienda: Big Mac (1968), Egg McMuffin (1973), Happy Meals (1979) e Chicken McNuggets (1983).

40 offerte di lavoro a Busto Garolfo

Come premesso sono 40 le posizioni aperte messe a disposizione nel nuovo McDonald’s di Busto Garolfo, nelle seguenti mansioni:

  • addetto alla ristorazione veloce
  • responsabile accoglienza

non si richiedono particolari qualità, se non essere persone predisposte al lavoro in team e al contatto con il cliente.

Come spedire la candidatura: il McItalia Job Tour

Come premesso il McItalia Job Tour è il meccanismo di selezione che sarà utilizzato:

le candidature vanno spedite entro il 24 febbraio tramite il sito ufficiale

mcdonalds.it

cliccando entra nel team, quindi McItalia Job Tour, puntando sulla tappa lombarda e compilando l’apposito modulo.

Una volta spedita la domanda occorrerà rispondere ad alcuni semplici quesiti circa la propria disponibilità e le mansioni di interesse;

i candidati che saranno giudicati idonei saranno sottoposti ad un test comportamentale, in base al quale saranno individuati coloro che parteciperanno ai colloqui durante la tappa di Busto Garolfo.

Share.

Commenta