Poste assume 30.000 postini per consegne serali

0

Poste Italiane si accinge a una vera e propria rivoluzione: nell’ottica di migliorare il servizio alla clientela e adeguarsi al cambiamento delle abitudini di vita degli italiani si accinge a dare il via a una campagna di assunzioni per 30.000 postini, che consegneranno la corrispondenza e i pacchi anche in orario serale.

La notizia è di quelle che, oltre a rappresentare una vera e propria iniezione di fiducia dal punto di vista occupazionale, rappresenta un punto di svolta nella storia della più importante azienda di consegne in Italia che, evidentemente preoccupata dall’avanzata della concorrenza, ha deciso di ampliare di molto i servizi offerti.

Vediamo quali sono i punti salienti del piano quinquennale ribattezzato Deliver 2022, in attesa di potersi candidare le le 30.000 offerte di lavoro in arrivo.

Posta consegnata 7 giorni su 7 anche di sera

Come premesso la novità più interessante è la consegna della corrispondenza (soprattutto dei pacchi fino a 5 kg) durante tutta la giornata, anche con orario serale fino alle 19,45;

i pacchi da ora in poi saranno consegnati 7 giorni su 7, perlomeno nelle principali aree metropolitane (Milano, Napoli, Roma, PaTreVe, basso Adriatico, alto Adriatico e Torino sono le maggiori) e nella rete business.

poste assume consegne serali

La modernizzazione di Poste Italiane passa per Deliver 2022

Come spiega l’amministratore delegato Matteo Del Fante:

“Ci stiamo trasformando per rispondere al meglio ai bisogni e ai comportamenti sempre nuovi dei nostri 34 milioni di clienti”

in questa ottica aumenteranno anche i punti di ritiro dei pacchi, che passeranno in modo sempre più numeroso tra le mani dei portalettere anche grazie all’accordo raggiunto con Amazon pochi mesi fa, che assicura grandi quantità di consegne da quello che è di fatto il più importante operatore nel commercio elettronico in Italia;

saranno creati punti di ritiro ad hoc presso negozi, supermercati e centri commerciali.

Nuovi mezzi in dotazione ai postini

Alla luce di quanto detto non stupisce la decisione di dotare i portalettere di nuovi mezzi di trasporto:

sempre più mezzi a quattro ruote (automobili o quadricicli) e largo ai tricicli, che soppianteranno gradualmente gli scooter in modo da rendere più agevole la consegna dei pacchi;

i nuovi mezzi che andranno a sostituire il tradizionale Piaggio Liberty saranno anche rispettosi dell’ambiente, in parte elettrici in parte a basse emissioni, a produrli saranno Ligier, Italmoto, Blutec e Askoll.

30.000 offerte di lavoro per postini

Le posizioni aperte per nuovi postini incaricati di consegnare pacchi e corrispondenza saranno 30.000 e serviranno a coprire il fabbisogno sia per l’aumento del numero di colli sia per l’allungamento dell’orario;

stando a quanto comunicato è logico pensare che la maggior parte delle assunzioni riguarderà le aree metropolitane più grandi, anche se Poste Italiane non ha ancora fornito dettagli sulla distribuzione dei nuovi posto di lavoro.

Poste Erecruiting: come inviare il CV

Come sempre quando Poste Italiane assume è possibile attendere che le offerte di lavoro vengano via via pubblicate e spedire il curriculum vitae tramite il sito internet

erecruiting.poste.it

seguendo le indicazioni che saranno a quel punto fornite dall’azienda stessa.

 

Share.

Commenta