Starbucks Roma: aperture e assunzioni a Termini e Piazza di Spagna

0

L’attesa è stata lunga, ma alla fine Starbucks è riuscita ad arrivare in Italia; a Roma sono due i punti vendita che apriranno nel 2018, il primo verso marzo in Piazza di Spagna, il secondo intorno al mese di maggio alla Stazione Termini;

le nuove aperture capitoline saranno precedute da quella dello Starbucks di Piazza Cordusio a Milano, e non saranno le ultime in Italia, poiché la nota catena commerciale di Seattle è già alla caccia di nuove location nel Belpaese.

Andiamo a vedere le novità che ci aspettano, con un occhio di riguardo verso le offerte di lavoro che Starbucks porterà a Roma nel 2018.

Starbucks a Roma: Percassi riesce nell’impresa

Se l’azienda di Seattle riuscirà finalmente a sbarcare nella patria del caffè espresso il merito è di Antonio Percassi, presidente dell’Atalanta e imprenditore specializzato nel portare nel nostro paese marchi già noti all’estero e finora assenti sul territorio (notevoli i precedenti di Victoria’s Secret e Lego Store).

Dopo una serie di voci che volevano le nuove caffetterie in Via Veneto e all’Aeroporto di Roma Fiumicino ora sono arrivate le location ufficiali:

in centro la location prescelta è tra le più prestigiose che si possano immaginare, in Piazza di Spagna a due passi dalla scalinata di Trinità dei Monti;

per quanto riguarda gli scali passeggeri (una garanzia per Starbucks, che per ovvi motivi punterà soprattutto sul pubblico estero) la scelta è caduta alla fine sulla Stazione ferroviaria di Roma Termini.

starbucks roma assunzioni

I piani per il 2018: altre assunzioni in arrivo

Al momento le uniche offerte di lavoro certe in Starbucks Italia riguardano i due store romani, quello milanese e le altre due caffetterie che dovrebbero aprire nel capoluogo lombardo entro un anno, ma nuove posizioni aperte saranno rese disponibili appena saranno rivelate le nuove città interessate dalle aperture:

tra le città in pole position, tutte al nord Italia, spiccano Verona e Trieste nel Triveneto e Bergamo e Brescia in Lombardia, ancora nessuna notizia invece circa la possibilità di quella che sarebbe la vera “apertura bomba” di Starbucks, ovvero Napoli, patria del caffè espresso.

Starbucks: curriculum da presentare all’apertura delle candidature

Sebbene Starbucks disponga già di una pagina Lavora con noi, questa non è stata ancora predisposta per l’Italia, motivo per cui sia per il punto vendita di Piazza Cordusio a Milano, sia per le nuove aperture di Piazza di Spagna e Stazione Termini a Roma il consiglio è quello di aspettare che vengano aperte ufficialmente le candidature prima di spedire il proprio curriculum vitae.

 

Share.

Commenta