Lavoro in Campidoglio: 176 assunzioni e tante novità in arrivo

0

Queste ultime settimane sono state decisive per quanto riguarda il discorso occupazione in Campidoglio: sono state annunciate 176 nuove assunzioni di personale entro il 2018, un nuovo contratto decentrato per i dipendenti (che riguarderà circa 24.000 lavoratori) e l’istituzione di una task force anti vandali interna alla Polizia Municipale.

176 nuovi posti di lavoro comunali, specialmente per educatori

Il grosso delle 176 assunzioni previste dovrebbe riguardare il ruolo di educatore ed educatrice nelle scuole d’infanzia;

tutto ruota intorno alla contingentazione della figura di insegnante di religione, per il quale, come spiega l’assessore alla persona, scuola e comunità solidale Laura Baldassarre, si è cercato di “porre fine a una situazione di irregolarità che si trascina da anni e che ha generato numerosi contenziosi”.

Baldassarre parla anche della situazione assunzioni in Campidoglio, e lo fa snocciolando numeri ed esprimendo una certa soddisfazione:

“Questa amministrazione, al suo insediamento, ha trovato una dotazione organica di fatto pari a n. 2.224 unità che, già oggi, è stata portata a quota 2.647 unità. Sono, inoltre, già previste per il 2017 e 2018 almeno altre 176 assunzioni. Si tratta di un cambiamento senza precedenti”.

lavoro campidoglio assunzioni novità

Accordo tra sindacati e Comune di Roma per il nuovo contratto dipendenti

Altro dato fondamentale per i lavoratori dell’amministrazione capitolina è il nuovo contratto, annunciato dal sindaco Virginia Raggi su Twitter con l’hashtag #RomaLavora.

Il nuovo accordo siglato con i sindacati prevede un contratto che regoli anche l’erogazione del salario accessorio (ovvero la parte variabile della retribuzione legata alle prestazioni specifiche e al raggiungimento degli obiettivi aziendali), sono ben 24.000 i dipendenti interessati dal provvedimento, che è stato accolto con favore da entrambe la parti.

70 posti nella Polizia turistica anti vandali

Ultima notizia da segnalare, che potrebbe portare interessanti risvolti per quanto riguarda le opportunità in Polizia Locale, è la volontà di istituire una task force che abbia il duplice scopo di controllare il versamento della tassa di soggiorno (la cui evasione costa ogni anno 40 milioni di euro al Comune di Roma) e di tutelare la città dai vandali che si accaniscono contro i monumenti della città eterna, ma anche contro gli arredi degli hotel e b&b che li ospitano.

Il piano prevede la costituzione di un nuovo nucleo di polizia turistica, che darà lavoro a 70 agenti.

 

 

Share.

Commenta