Concorso VFP1 2016 – 1750 posti nell’esercito

0

Massiccio reclutamento nell’esercito con l’apertura del nuovo bando VFP1 2016 che prevede il reclutamento di 1750 volontari nell’Esercito Italiano.

Andiamo a vedere i dettagli del concorso, utile per intraprendere la carriera militare, e forniamo tutte le informazioni relative ai requisiti richiesti, le prove di esame e le istruzioni necessarie a inoltrare correttamente la domanda di partecipazione.

Posti di lavoro a concorso

Il concorso VFP1 2016 prevede 1750 posti di lavoro nell’Esercito Italiano così distribuiti:

  • 12 muratori
  • 12 meccanici di automezzi
  • 12 elettricisti
  • 12 idraulici
  • 1702 incarichi o specializzazioni da assegnare da parte delle Forze Armate

Reclutamento

Il reclutamento nell’Esercito Italiano avverrà in un unico blocco al termine della selezione, previsto per marzo 2016; la presentazione della domanda di ammissione potrà avvenire dal giorno 4 novembre fino al 3 dicembre 2015.

Riserva di posti

Con grande gioia da parte di chi desidera intraprendere una carriera nell’Esercito Italiano solo il 10% dei posti del concorso VFP1 è riservato a diplomati presso le scuole militari, assistiti dell’opera nazionale di assistenza per gli orfani di militari di carriera dell’esercito, assistiti dell’istituto Andrea Doria per l’assistenza dei familiari e degli orfani del personale della Marina Militare, assistiti dell’opera nazionale figli degli aviatori, assistiti dell’opera nazionale per gli orfani militari dell’Arma dei Carabinieri, figli di militari deceduti in servizio.

concorso vfp1 2016

Requisiti VFP1 2016

Per partecipare al concorso VFP1 2016 nell’Esercito Italiano bisogna avere i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • età compresa tra i 18 e i 25 anni;
  • possesso della licenza media (diploma di istruzione secondaria di primo grado, ex scuola media inferiore);
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • assenza di condanne per delitti non colposi e assenza di procedimenti penali in atto per delitti non colposi;
  • non essere mai stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, o essere stati licenziati a seguito di procedimento disciplinare, né prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da un precedente arruolamento nelle Forze armate o di Polizia, tranne che per inidoneità psico fisica;
  • non essere mai stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • aver sempre tenuto condotta incensurabile;
  • non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
  • possedere idoneità psico fisica alla mansione;
  • dare esito negativo agli accertamenti diagnostici per l’abuso di alcool o sostanze stupefacenti o psicotrope ad uso non terapeutico;
  • non essere in servizio quali volontari nelle Forze Armate

Si può fare domanda di partecipazione per una sola tipologia di posti.

Per fare domanda in qualità di muratori, meccanici di automezzi, elettricisti, idraulici occorrerò dimostrare titoli idonei, per essere reclutati occorrerà portare a termine la formazione basica prevista.

Solo chi è in possesso di tutti i requisiti potrà fare domanda di ammissione al concorso, secondo la procedura che riportiamo di seguito.

Come fare domanda di concorso

Se volete fare domanda per il concorso VFP1 2016 seguite questa semplice procedura:

  1. recatevi sul sito ufficiale del Ministero della Difesa
  2. cliccate su concorsi e scuole militari a pie di pagina
  3. selezionate concorsi on line
  4. dirigetevi su Volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) nell’Esercito Italiano – 2016 – 1° Bando
  5. dopo esservi autenticati nel sistema cliccate su partecipa 

a questo punto basterà seguire le istruzioni che vi verranno fornite dal Ministero della Difesa per completare l’iscrizione.

Prove d’esame

Le prove d’esame per il concorso VFP1 2016 per volontari in ferma prefissata nell’Esercito Italiano si compone delle seguenti prove d’esame:

  1. valutazione dei titoli di merito
  2. svolgimento delle prove di efficienza fisica
  3. accertamento dei requisiti di idoneità psico fisica e attitudinale

Carriera militare

L’arruolamento in qualità di VFP1 è il primo passo per una carriera militare, che può proseguire con la possibilità di accedere al concorso VFP4 (volontario in ferma prefissata quadriennale), di entrare nelle Forze di Polizia, nel Corpo Militare della Croce Rossa, o genericamente di acquisire titoli valutabili per altre carriere grazie all’acquisizione di brevetti e specializzazioni.

 

 

 

 

Share.

Commenta