430 posti di lavoro allo Stagno di Cagliari

0

L’idea circolava già da tempo, ma finalmente sembra si sia giunti a elaborare un piano d’azione concreto: a Cagliari si pensa a valorizzare gli oltre 4000 ettari di superficie circostante lo stagno di Santa Gilla, in modo da riqualificarla e creare nuove opportunità di lavoro per la città.

Andiamo a vedere nel dettaglio in cosa consiste il progetto di riqualificazione di Santa Gilla, oltre a fornire qualche informazione in più sui posti lavorativi che andranno a dare ossigeno alla situazione occupazionale cagliaritana.

posti lavoro cagliari

400.000 euro per la bonifica dalle discariche

Il primo passo per riqualificare la laguna di Santa Gilla passa necessariamente per la bonifica dalle discariche attualmente presenti nella zona: a tale proposito è già stata bandita la gara d’appalto per determinare chi si aggiudicherà il progetto di bonifica, per il quale sono previsti 400.000 euro di stanziamento.

2 milioni di euro per riqualificare Santa Gilla

Dopo la bonifica si dovrebbe provvedere alla riqualificazione, che prevede il recupero e l’utilizzo di un vecchio edificio della Regione Sardegna per attività legate all’ittiturismo; a tale proposito l’assessore Paolo Frau ha già incontrato alcune cooperative di pescatori locali, assieme alla consigliera Marisa Depau e al capogruppo del PD Davide Carta per definire il futuro della zona.

Per riqualificare la laguna di Santa Gilla si utilizzeranno 2 milioni di euro di un finanziamento più ingente, che in parte andrà a coprire le esigenze legate alla valorizzazione di un altro piccolo gioiello cagliaritano: lo stagno di Molentargius.

430 nuovi posti di lavoro

Una volta provveduto alla bonifica dalle discariche e alla riqualificazione non mancheranno le offerte di lavoro: si prevedono 430 assunzioni legate alle seguenti attività:

  • pesca
  • ristorazione
  • ittiturismo
  • commercio e mercato ittico
  • escursioni
  • ricerca scientifica

oltre a Cagliari dovrebbero essere interessate anche le zone dei comuni di Assemini, Capoterra ed Elmas.

Non si esclude che le assunzioni possano arrivare anche a 500 unità, stimando 300 nuovi posti di lavoro per pescatori più altri 100 legati all’indotto.

Nuove prospettive per l’occupazione a Cagliari

Questa è la seconda buona notizia per il mercato del lavoro a Cagliari, che segue di pochi giorni quella relativa all’attesissimo bando di concorso in Regione Sardegna, che dovrebbe essere annunciato a breve e prevedere altre 130 assunzioni nel capoluogo sardo.

 

Share.

Commenta