Sistemi Informativi Rieti: 170 posti di lavoro con IBM

0

Un nuovo polo di sviluppo software sta per nascere a Rieti, a cura della Sistemi Informativi, società di IBM Italia che porterà 170 offerte di lavoro sul territorio;

la notizia viene resa pubblica tramite una nota di Regione Lazio, in cui si evidenzia come il progetto sia giunto a realizzazione dopo mesi di incontri con l’ente pubblico, in cui si sono create le condizioni di giusta collaborazione e supporto istituzionale per favorire tale investimento;

andiamo dunque a vedere quali sono i dettagli di questa operazione e come spedire il proprio curriculum vitae al nascente hub.

IBM e Sabina Universitas per fare crescere Rieti

Come spiega il direttore della Sabina Universitas (polo universitario di Rieti) Daniele Mitolo, intervistato dal quotidiano Il Messaggero:

sistemi informativi rieti lavoro

“Tutto è nato come risultato dell’accordo di programma, Ibm ha scelto di partecipare, sono iniziati così anche i contatti con la Regione Lazio per valutare la possibilità di realizzare a Rieti il centro di innovazione, il cui progetto è stato presentato formalmente una settimana fa.

La Regione Lazio, con l’importante impegno degli assessorati allo Sviluppo Economico e al Lavoro, è stata coinvolta successivamente nella valutazione da parte del Mise”

IBM Italia ha avuto il supporto della casa madre statunitense, che dalla sede di Armonk, New York, ha dato l’ok allo sviluppo del nuovo polo laziale, in cui saranno sviluppati prodotti che verranno poi rivolti al pubblico di tutto il mondo.

Sistemi Informativi: la sede nell’ex Inpdap di Rieti

La sede di Sistemi Informativi è stata individuata nell’ex Inpdap di Rieti, dove ci sarà spazio per 70 dipendenti, di cui 40 saranno assunti da qua a fine anno, pronti a intraprendere una carriera fatta prima di formazione e poi di continui aggiornamenti per mantenere sempre vive le proprie competenze in un settore, quale quello dello sviluppo software, in continua evoluzione.

Regione Lazio per l’occupazione sul territorio

Quello tra IBM e Regione Lazio è solo uno degli accordi, potenzialmente fruttuosi dal punto di vista occupazionale, messi in piedi negli ultimi mesi, tra i più interessanti ricordiamo anche quelli dunque attuati mediante la firma di contratti di sviluppo o accordi di innovazione con la Sicamb a Latina e la Bridgestone di Castel Romano.

Come spedire il curriculum vitae a Sistemi Informativi

Le offerte di lavoro non riguarderanno solo laureati, ci sarà posto anche per diplomati;

chi passerà i colloqui sarà adeguatamente formato secondo questo percorso:

  1. un mese di incontri nell’aula magna della Sabina Universitas
  2. uno stage con retribuzione 800 euro mensili lordi e buono pasto, della durata massima di 3 mesi
  3. in caso si sarà scelti si accederà a un contratto di lavoro, con sede a Rieti.

per spedire le candidature è stato messo a disposizione l’indirizzo email

risorse.umane@sistinf.it

i CV vanno inviati entro e non oltre il giorno 7 settembre.

Share.

Commenta